Borse di studio agli studenti del Cerletti

Sono state consegnate nella mattinata di ieri, mercoledì 12 dicembre, le borse di studio intitolate a Flavio Bortolato, profilo di rilievo di Condifesa Treviso, nell’aula magna dell’istituto Cerletti di Conegliano.

La cerimonia inaugurata da Maria Grazia Morgan, preside del Cerletti, ha visto la partecipazione dell’assessore ai lavori pubblici del Comune di Conegliano Claudio Toppan, del presidente di Condifesa TVB Valerio Nadal, della responsabile degli Istituti tecnici superiori (Its) ed ex preside della scuola enologica Damiana Tervilli e della rappresentante degli ex allievi Severina Cancellier, oltre alla moglie dello stesso Flavio Bortolato.

Nove gli studenti premiati, che frequentano la quinta: Angela Pollesel, Valentina Basso, Alessandro Bettin, Filippo Sozza, Giorgio Faganello, Emanuela Bolzon, Pietro Del Ben, Davide Bertazzon e Manuel Pidutti, i quali hanno esposto, anche in lingua inglese, le loro ricerche effettuate nel corso dell’estate scorsa, guidati dai docenti Walter Da Rodda e Ornella Santantonio, e con la collaborazione del tecnico Fiorello Terzariol.

Le ricerche sono state condotte in collaborazione con diverse realtà aziendali, tra cui Condifesa Treviso, Agm, Ever, BluAgri e Creave. Vari gli argomenti trattati in queste analisi condotte dai premiati, come ad esempio l’indagine sull’applicazione del regolamento di Polizia rurale e del Protocollo viticolo nell’area del Conegliano-Valdobbiadene Docg Prosecco superiore, oppure lo studio sulla sostenibilità in viticoltura attraverso l’utilizzo di prodotti naturali.

Altri argomenti presentati sono stati l’indagine sul ruolo della siepe quale ambiente-rifugio degli insetti utili all’equilibrio biologico, la funzione storico-paesaggistica della siepe stessa, la fertilità del suolo e la nutrizione della pianta.

Creave, da parte sua, nel corso del periodo di ricerca ha proposto un progetto inerente la comunicazione del settore vitivinicolo ai cittadini, attraverso la somministrazione di un questionario online dedicato a persone di varia età e formazione culturale: il questionario ha consentito di comprendere la percezione delle persone in merito al tema della viticoltura, evidenziando così la necessità di informare in maniera più corretta ed esaustiva il cittadino.

Per concludere la cerimonia, il presidente di Condifesa Valerio Nadal ha ringraziato i borsisti “per il loro impegno e la loro applicazione”, sottolineando come il mondo dell’agricoltura veneto e trevigiano abbia bisogno di figure professionali sempre più preparate ad affrontare le sfide e l’innovazione, all’insegna del rispetto nei confronti dell’ambiente e per un’agricoltura sostenibile allineata con i tempi della natura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *